Sui Prodotti

In linea di massima è possibile. Per la vostra comodità vi consigliamo tuttavia di richiedere anche hardware e software assieme al contratto di accettazione: in questo modo avrete un solo interlocutore per tutte le questioni legate ai pagamenti.

Anche questo in linea di massima è possibile. Tuttavia, è più vantaggioso richiedere il terminale in abbinamento a un contratto di accettazione. In questo modo avrete un partner al vostro fianco per tutte le questioni legate ai pagamenti senza contante e noi potremo offrirvi condizioni allettanti per le nostre soluzioni complete.

Senz’altro, in qualsiasi momento. Chiedeteci maggiori informazioni: CONTATTO.

Nessun problema! Potete richiedere in qualsiasi momento i servizi aggiuntivi, a condizione che il vostro terminale supporti la funzione desiderata. Chiedeteci maggiori informazioni: CONTATTO.

La nostra esperienza ci insegna che i diversi settori e interessi richiedono offerte specifiche. Lasciatevi ispirare dalle soluzioni che abbiamo già realizzato per diversi settori. Per il settore alberghiero offriamo in particolare Concardis Payment Gateway, mentre per la ristorazione la nostra offerta prevede una moderna soluzione di cassa per iPad.

Ma certo! Vi basta richiedere un account di prova e dare un’occhiata a Concardis Payengine direttamente online.

Certamente. Date un’occhiata a Concardis Payengine, la nostra soluzione per l’e-commerce che vi consente di configurare su misura del vostro shop online i metodi di pagamento che desiderate offrire.

Non c’è problema: saremo lieti di fornirvi una consulenza di persona per illustrarvi la soluzione migliore per voi. Chiedeteci maggiori informazioni: CONTATTO.

Da un lato Concardis vi offre contratti di accettazione per tutte le principali carte di credito, fra cui anche marchi diffusi soprattutto all’estero. Dall’altro vantiamo una serie di servizi specifici per le aziende con numerosi clienti esteri, quali ad esempio la conversione valutaria automatica DCC o eDCC oppure la funzione Tax free, che consente di effettuare acquisti esenti da imposte.

Sì, già oggi tutti i nostri terminali offrono questa funzione. Attualmente Apple Pay non è tuttavia ancora disponibile per i titolari di carte tedeschi. Ad ogni modo, presso il vostro esercizio i clienti statunitensi o britannici potranno già oggi pagare con il loro iPhone. Con i nostri terminali sarete in ogni caso pronti per il futuro: non appena Apple Pay sarà abilitato anche per i clienti tedeschi potrete accettare anche questo metodo di pagamento tramite smartphone.

Pagare senza contatto significa soprattutto tempi di gestione più rapidi. Basta avvicinare la carta al lettore ed è fatto! Si tratta di un’opzione molto pratica, specialmente per piccoli importi fino a 25 euro . In questo caso il cliente non deve né firmare né digitare il PIN. E naturalmente anche il vostro fatturato è garantito. Questo metodo vi consente di ridurre i tempi di attesa alle casse, per la soddisfazione dei clienti e la tranquillità del personale. I pagamenti NFC (Near Field Communication) sono molto sicuri e rispettano gli elevati standard di sicurezza PCI DSS.

EMV è l’abbreviazione di Europay, MasterCard e Visa e rappresenta uno standard di sicurezza internazionale che ciascun paese deve recepire in un regolamento nazionale. In Svizzera, quest’ultimo è denominato ep2. EMV è lo standard per la trasmissione dei dati delle transazioni fra terminale e acquirer. ep2 è anche una commissione composta da produttori di terminali, acquirer, issuer svizzeri e dall’Associazione per i pagamenti elettronici (VEZ), cui spetta la competenza per la definizione di standard per unitari i pagamenti EMV tramite chip sul mercato svizzero. Concardis è un membro attivo della direzione della commissione ep2 e partecipa alacremente a tutti i gruppi di lavoro.

L’obiettivo principale del sistema è l’ottimizzazione della sicurezza delle transazioni effettuate tramite carta. A tal fine, tutte le transazioni mediante carta di credito o di debito devono essere effettuate attraverso carte compatibili con la tecnologia EMV (carte intelligenti dotate di chip), nonché tramite una corrispondente infrastruttura di terminali e servizi di rete. Se non compatibili con gli standard EMV, anche i terminali di pagamento dovranno essere sostituiti entro la fine del 2017. Le transazioni potranno in questo modo essere effettuate in pochi secondi con un’elevata sicurezza e affidabilità.

Mediante lo standard ep2 viene definita l’intera infrastruttura eft/pos dei terminali per carte di credito e di debito, così come dei distributori automatici di vendita in Svizzera. Il risultato è un sistema aperto, basato su standard e raccomandazioni internazionali.

In quanto albergatori, ditte di trasporti o commercianti online avete di frequente a che fare con clienti esteri. Grazie alla conversione valutaria automatica DCC (Dynamic Currency Conversion) potete consentire loro di pagare nella propria valuta nazionale. Basta premere un pulsante e il cliente può selezionare la propria moneta preferita fra 30 diverse opzioni. La procedura funziona sia con i nostri terminali fisici sia con le nostre soluzioni per l’e-commerce. E non ci sono costi aggiuntivi né per voi né per i vostri clienti. 

Sicurezza

Durante il processo di pagamento, Concardis verifica in background la carta di credito. Se ci sono elementi sospetti verrete informati prontamente via e-mail dal nostro sistema di allarme preventivo.

Nel campo dell’e-commerce, una protezione dalle frodi tramite carte di credito è offerta dall’impiego della procedura 3D Secure. Nei negozi fisici per proteggersi dagli abusi occorre leggere la banda magnetica o il chip EMV della carta, oltre a richiedere la firma o il PIN del titolare della carta.

Concardis dispone della certificazione in base agli standard PCI DSS, e anche ciò comporta un elevato livello di sicurezza. Da parte loro, anche gli esercenti che accettano carte di credito devono richiedere la certificazione in base a questi standard internazionalmente riconosciuti. Per maggiori informazioni su come ottenere la certificazione, consultate la nostra Piattaforma PCI.

Sì, visto che nel caso del pagamento senza contatto scattano gli stessi meccanismi di sicurezza del processo di pagamento attuati in caso di uso di una carta con banda magnetica o chip. Solamente per importi di ridotta entità fino a 25 euro il cliente non deve né digitare il PIN né firmare la ricevuta. Spesso per questi casi è anche previsto un limite giornaliero. Nel caso dei pagamenti senza contatto fino a 25 euro (inclusi) non è consentito il riaddebito per mancata legittimazione. Per importi superiori ai 25 euro è quindi importante richiedere come di consueto il PIN o la firma. In questo modo anche per queste transazioni il rischio di danni è minimo.

A livello pratico un pagamento non intenzionale è in ogni caso escluso: per pagare sfruttando la tecnologia NFC, il cliente deve tenere la propria carta a pochi centimetri dal terminale. Se ad esempio il cliente la tiene nel portafogli nella tasca dei pantaloni, la trasmissione dei dati della carta a distanza non funziona.

Sì, perché tutte le nostre procedure di trasmissione sono appositamente criptate e rispettano i severi standard PCI DSS. Inoltre, i dati non vengono memorizzati né sul terminale né, ad esempio, sullo smartphone a corredo.

Conteggio e Amminiztratione

Il nostro tool online ESP vi consente di tenere sempre sotto controllo tutte le transazioni, i pagamenti e le fatture, nonché di esportare i dati in Excel in formato CSV. Se non usufruite di questo servizio, riceverete comunque mensilmente via posta un riepilogo delle vostre transazioni.

 

 

Accessori e Materiale Promozionale

Sul nostro apposito portale potete trovare materiali promozionali e di consumo.

A tal fine potete rivolgervi al nostro servizio clienti. O ricorrere al nostro modulo per gli accessori.